Il Team

I coordinatori del progetto:

Nada Ben Ahmed

ASOC, Tunisia

Agronomo per formazione, specializzata in agroalimentare. Nada ha studiato presso l’Istituto Agronomico Nazionale della Tunisia, che è la più antica scuola di ingegneria in Tunisia e Africa. Ha poi lavorato come garante della qualità responsabile dell’applicazione delle norme ISO 22000 in un’azienda agricola di produzione di pomodori ciliegini. Dal 2015 è membro del comitato dell’Associazione per la protezione dell’oasi di Chenini – ASOCe allo stesso tempo ha scritto e coordinato progetti associativi per lo sviluppo sostenibile delle oasi.

Madyoury Tandia

Tenmiya, Mauritania

Ingegnere specializzato nello sfruttamento e nella gestione delle risorse e delle infrastrutture minerarie e laureato in idrogeologia. Coordinatore e responsabile del monitoraggio e della valutazione dei progetti presso Tenmiya dal 2000. Docente presso l’Università di Nouakchott, collabora a progetti di ricerca applicata presso il Laboratorio dell’acqua e coordina diversi studi (es. IRA esacerbata dal cambiamento climatico, mappatura della vulnerabilità delle città di Nouakchott e Nouadhibou, Gestione integrata delle risorse idriche nell’Oued de Tidjikja, Piani nazionali di investimento idrico e sanitario…).

Marwa Boutayeb

AOFEP, Marocco

Laureata alla Scuola superiore del Commercio SupDeCo a Marrakech con un master nel controllo di gestione e audit, Marwa ha trascorso 4 mesi di stage presso la Tesoreria Generale del Regno del Marocco.
Ha avuto come missione principale il controllo interno e la valutazione dei rischi operativi, da marzo 2018 è coordinatrice e responsabile della comunicazione del progetto TERO presso AOFEP in Marocco.

Daniela Peschiulli

FOCSIV, Italia

Laureata in Giurisprudenza presso l’Università di Lecce, lavora presso FOCSIV dal 2008 come Programme manager nell’Ufficio Programmi. Segue in particolare le politiche ed i finanziamenti Europei sui temi della Cittadinanza attiva, del Volontariato Internazionale allo sviluppo e del Volontariato umanitario.

Jean Baptiste Cheneval

CARI, Francia

Economista agricolo per formazione, Jean Baptiste è specializzato in sviluppo rurale per i paesi in via di sviluppo. Lavora presso CARI da 11 anni. È stato prima Project manager nell’ambito del programma nazionale per la conservazione e la valorizzazione delle oasi in Marocco, dove CARI si è occupato della diffusione delle pratiche agroecologiche e della valorizzazione della produzione agricola. Negli ultimi 7 anni è stato coordinatore internazionale della rete RADDO e dal 2017 co-direttore responsabile dei programmi delle oasi.

Solène Gasnier

France Volontaires, Francia

Dopo aver studiato scienze e politica ambientale, Solène ha lavorato in una società di consulenza specializzata in aiuto pubblico allo sviluppo, in particolare nella gestione di progetti per la lotta ai cambiamenti climatici. Ha poi partecipato al coordinamento di un progetto internazionale di ricerca sull’acqua. Da marzo 2018, Solène è il coordinatore del progetto TERO, presso France Volontaires.

 

 

Segui il Progetto Tero sui nostri social!

Vai al nostro Gruppo Facebook!

tasto-gruppo-facebook

Nell’ambito del più ampio impegno delle organizzazioni verso la cura del creato e la lotta agli effetti negativi del cambiamento climatico, il progetto TERO offre l’opportunità di approfondire la conoscenza del “sistema oasi” e della loro importanza in termini di freno alla desertificazione, sicurezza alimentare, gestione sostenibile delle risorse e, quindi, modello di adattamento climatico.

Nada Ben Ahmed

ASOC, Tunisia

Agronomo per formazione, specializzata in agroalimentare. Nada ha studiato presso l’Istituto Agronomico Nazionale della Tunisia, che è la più antica scuola di ingegneria in Tunisia e Africa. Ha poi lavorato come garante della qualità responsabile dell’applicazione delle norme ISO 22000 in un’azienda agricola di produzione di pomodori ciliegini. Dal 2015 è membro del comitato dell’Associazione per la protezione dell’oasi di Chenini – ASOCe allo stesso tempo ha scritto e coordinato progetti associativi per lo sviluppo sostenibile delle oasi.

Madyoury Tandia

Tenmiya, Mauritania

Ingegnere specializzato nello sfruttamento e nella gestione delle risorse e delle infrastrutture minerarie presso l’Istituto scientifico superiore di Nouakchott, Madyoury è laureato in idrogeologia presso l’Università Chekh Anta Diop di Dakar. Coordinatore e responsabile del monitoraggio e della valutazione dei progetti presso Tenmiya dal 2000. Dal 2000 al 2011, docente presso l’Università di Nouakchott e collaborazione in progetti di ricerca applicata presso il Laboratorio dell’acqua. Punto focale in Mauritania per le reti CLACC (Climate Change) e DRYNET (Land Degradation in Arid Zones). Coordinamento di diversi studi: IRA esacerbate dal cambiamento climatico, mappatura della vulnerabilità delle città di Nouakchott e Nouadhibou, Gestione integrata delle risorse idriche nell’Oued de Tidjikja, Piani nazionali di investimento idrico e sanitario, Riutilizzo delle acque reflue a Nouakchott, e infine dello Studio del progetto settoriale idrico e sanitario nella città di Nouakchott.

Solène Gasnier

France Volontaires, Francia

Dopo aver studiato scienze e politica ambientale, Solène ha lavorato in una società di consulenza specializzata in aiuto pubblico allo sviluppo, in particolare nella gestione di progetti per la lotta ai cambiamenti climatici. Ha poi partecipato al coordinamento di un progetto internazionale di ricerca sull’acqua. Da marzo 2018, Solène è il coordinatore del progetto TERO, presso France Volontaires.

Mathilde Bourjac

CARI, Francia

Ingegnere in formazione internazionale per lo sviluppo agricolo, specializzato in sviluppo rurale. Dal dicembre 2018 è responsabile politico presso il CARI e coordinatrice internazionale del Réseau Associatif de Développement Durable des Oasis (RADDO).

Sabrina Kikich

AOFEP, Marocco

Master in Tecnologie Solari e Sviluppo Sostenibile presso la Facoltà di Scienze e Tecnologie di ERRACHIDIA. Il suo progetto finale riguarda l’efficienza energetica e il passaggio all’energia verde, compreso il recupero dei rifiuti. Parallelamente, ha partecipato a diversi corsi di formazione in project management e project management.

Daniela Peschiulli

FOCSIV, Italia

Laureata in Giurisprudenza presso l’Università di Lecce, lavora presso FOCSIV dal 2008 come Programme manager nell’Ufficio Programmi. Segue in particolare le politiche ed i finanziamenti Europei sui temi della Cittadinanza attiva, del Volontariato Internazionale allo sviluppo e del Volontariato umanitario.

Segui il Progetto Tero sui nostri social!

Vai al nostro Gruppo Facebook!

tasto-gruppo-facebook

L’angolo di Terò

X