Per capitalizzare le attività di formazione e di capacity building del progetto TERO e renderla accessibile a tutti gli attori comunitari che lavorano per la protezione dell’ambiente e che desiderano mobilitare i giovani in iniziative di resilienza ambientale, viene pubblicata la guida “Resilienza ecologica: strumenti per la mobilitazione giovanile“. 

Questa guida è stata commissionata dall’associazione France Volontaires e prodotta da Nexes, un’organizzazione no-profit che promuove l’educazione alla pace e alla giustizia globale, con l’obiettivo di favorire una trasformazione sociale sostenibile. Nexes lavora a livello locale e transnazionale, in particolare con e per i giovani, per promuovere l’apprendimento interculturale, la democrazia, i diritti umani, stimolare la partecipazione attiva e la lotta contro ogni forma di discriminazione.

Grazie al loro contributo, e sotto la supervisione di FOCSIV e di FRANCE VOLONTAIRES, siamo lieti di presentare questa Guida, il cui obiettivo è quello di offrire idee, strumenti e consigli semplici, chiari e pratici per incoraggiare e sostenere la mobilitazione dei giovani per le questioni ambientali nelle oasi.

Sulla base dell’esperienza concreta del progetto TERO, questa guida mira a promuovere lo scambio di pratiche e attività raccolte in Tunisia, Mauritania e Marocco per permetterne la moltiplicazione.

Rivolta a tutti gli attori della comunità che lavorano per proteggere l’ambiente e vogliono mobilitare i giovani in iniziative di resilienza ambientale, questa guida capitalizza il processo di riflessione sulle pratiche di mobilitazione dei giovani nelle comunità delle oasi condotte dai partner ASOC, AOFEP e TENMYIA.

Le pratiche di mobilitazione giovanile identificate dai partner sono state poi analizzate da esperti di Nexes, al fine di identificare possibili aree di miglioramento.

La struttura della guida è la seguente:

  • Capitolo 1_ Sulla base dell’esperienza del progetto Tero, riflettiamo sul ruolo dei giovani nell’impegno per il clima;
  • Capitolo 2_ presenta gli obiettivi e le esigenze che hanno richiesto la pubblicazione di una guida;
  • Capitolo 3_ Sulla base di una descrizione teorica delle 3 fasi della mobilitazione giovanile (ovvero, reclutamento, accompagnamento e fidelizzazione), vengono descritte 15 pratiche di mobilitazione replicabili, realizzate da partner in Tunisia, Mauritania e Marocco.
  • Capitolo 4_ grazie all’esperienza di Nexes, sono inoltre descritti 10 consigli utili per migliorare l’impatto delle attività;
  • Capitolo 5_ ultimo ma non meno importante, al fine di capitalizzare e rendere riproducibile il corso di formazione alla mobilitazione giovanile realizzato da Nexes nei tre paesi del progetto, è pubblicato anche il modulo di formazione alla mobilitazione utilizzato nel progetto, a beneficio di tutti i soci e lavoratori di organizzazioni ambientali, associazioni, strutture e comunità che desiderano integrare i giovani come potenziali nuovi soci.

Scarica qui la versione finale della Guida (da editare) in lingua francese.

X